Progetti

L’Uomo è il Prisma che dà luce alla Quotidianità

 TAP tech si propone di aprire nuovi itinerari di crescita del sapere attraverso la tutela della Memoria. Costruire ponti tra l’oggi e il domani è la filosofia che guida la ricerca e i corsi di formazione promossi e attuati da TAP tech, ma per fare questo occorre conoscere il passato per riflettere sulla quotidianità. Per questo motivo è stato creato il progetto/laboratorio permanente L’Uomo è il Prisma che dà luce alla Quotidianità, articolato in due settori di ricerca socio-storica nei quali la tecnologia sarà strumento indispensabile per avvicinare le nuove generazioni e consentire loro una crescita nello spirito di cittadinanza consapevole.  

Progetti di Formazione continua sui temi delle Scienze Sociali

TAP tech, in collaborazione con la SSML CIELS MILANO, ha calato nel mondo della formazione continua di ambito accademico il progetto L’Uomo è il Prisma che dà luce alla Quotidianità, proponendo momenti di Lectio Magistralis, Laboratori e Convegni aperti a Studenti, Professionisti e a tutti coloro i quali siano interessati a un cammino di crescita nella cultura del conoscere e sapere per il fare quotidiano. Saranno resi noti i calendari degl’incontri, che vedranno impegnati come relatori e formatori esperti provenienti da realtà pubbliche e private, protagonisti della gestione di questioni socio-giuridico-economiche contemporanee.

Una Storia fatta di storie: Il caso“POLSKA-PO’LIN-POLONIA”

Nell’ottica di custodire e diffondere come patrimonio dell’Umanità le piccole storie quotidiane, per favorire la nascita di una comunità risocializzante e accogliente, con testate giornalistiche nazionali e non e Istituti che si occupano della Memoria si è intrapreso un progetto di raccolta e salvaguardia di storie della quotidianità del recente passato. In occasione del 75° dell’Insurrezione della città di Varsavia contro l’occupazione tedesca, si è deciso di iniziare dalla Polonia: Crocevia di storie, fedi e culture. Presso la sede della Związek Powstańców Warszawskich (Associazione degl’insorti di Varsavia), in ul. Długa 22 a Varsavia, sono stati intervistati Henryk Piotrowski, il Dott. Zbigniew Galperyn, Eleonora Galica-Zaremba e la Dott.ssa Halina Jędrzejewska: quattro voci che diventeranno mentori per le nuove generazioni anche attraverso nuove modalità di diffusione delle testimonianze, in modo interattivo e multimediale.